Villa Melitta

ReWalk sperimentazione del primo esoscheletro motorizzato per paraplegici

I pazienti paraplegici, a causa di una lesione completa del midollo spinale, perdono le afferenze per il controllo motorio e sensitivo della parte inferiore del corpo: i comandi provenienti dalle zone di controllo motorio del cervello non giungono a destinazione e, quindi, i muscoli, pur ancora innervati, non possono essere contratti se le radici motorie di questi ultimi sono ad un livello inferiore rispetto a quello della lesione midollare. Una delle conseguenze è la paralisi degli arti inferiori. In Italia si stima vi siano, ogni anno, circa 1.800 nuovi casi (in prevalenza conseguenza di traumi derivanti da incidenti stradali e da infortuni sul lavoro) ed una popolazione complessiva di circa 80.000 paraplegici. In relazione alla Regione Trentino Alto Adige si parla quindi di 36 nuovi casi annuali e di circa 1.600 paraplegici.

Per dare una risposta efficace a questi gravi inconvenienti, a partire dalla prima metà del 2012, la Casa di Cura Privata ad alta specializzazione per la riabilitazione “VILLA MELITTA” a Bolzano, inizierà, come unica struttura nella Regione Trentino Alto Adige e tra i primi in Europa, la sperimentazione e la validazione tecnico-clinica della prima rivoluzionaria ortesi attiva, denominata ReWalk.

Che cos’è ReWalk

ReWalk è un’ortesi (esoscheletro) motorizzata che si indossa esternamente agli indumenti degli arti inferiori. I motori elettrici, alimentati da una batteria posta in uno zaino portato sulle spalle, comandano le articolazioni delle anche e delle ginocchia e sono controllati da un sistema computerizzato, anch’esso alloggiato nello zaino. L’esoscheletro, destinato ad essere usato con due bastoni canadesi per garantire la stabilità della stazione eretta e della deambulazione, è attivato da un sensore, posizionato nella parte antero-superiore del corpo, controllato dal paziente mediante piccoli cambiamenti nel centro di gravità ovvero attraverso movimenti di inclinazione della parte superiore del corpo.

Recupero funzionale

ReWalk può consentire alle persone affette da paraplegia agli arti inferiori, per la prima volta, senza alcun aiuto, di portarsi in stazione eretta dalla posizione seduta, di camminare e di salire le scale con un’autonomia continuativa di due ore o di due km di cammino.

Comments are closed.